lunedì 8 febbraio 2010

CENERE DEL FUOCO

Sempre lui l aspetava avanti la scuola,quando lei usciva con altre ragazze,la truvo avanti lei con un sguardo pieno del amore pieno di sentementi di vita,loro hanno lo stesso sentementi ma nessuno di due ha il coragio di parlare.e un amore nel selensio come e duro cosi,e sempre cosi si amavano ma lontani,lui era un figlio di un grande presedent ma lei e di una famiglia normale ,l amore non ha nessun regola,un giorno lui sta aspetando come solito ma questa volta non e come altri volte,lui voleva parlare con lei deritamente,lei e uscita e parla con altre ragazze lui e alzato per andare a parlare un momento loro senteno la voce di un fuocile,la ragazza e ucisa povera,loro vogliano amassare il ragazzo ma hanno svagliato,la sua amorusa e morta avanti lui e non ha parlato non ha dito nulla,si c e qualcono chi non ha parlato,devrai parlare si non te non parli mai ma te persi tante belle cose e non truvi solo la suofferensa.L WUOMO chi deciva sono qui non quello chi deciva mio papa era o mio nome famigliare,tuo papa era ma te chi sei?

1 commento:

  1. i fucili dovrebbero venderli solo a persone che hanno una bella mira.

    RispondiElimina